Mentre gli infermieri selezionati ad inizio novembre dal policlinico universitario di Tubinga e dal “Klinikum Christophsbad” si apprestano a partire per Stoccarda per iniziare il corso di lingua tedesca ed il graduale inserimento lavorativo a tempo indeterminato, trapelano le prime notizie su quelle che saranno le nuove offerte di lavoro in Germania proposte dall’azienda di consulenza internazionale “Germitalia” in collaborazione con l’Internationaler Bund.

Non solo infermieri e tecnici di radiologia per la zona di Stoccarda: si tornerà a selezionare anche educatori per l’infanzia (almeno 6) da destinare ad asili pubblici e privati tedeschi. Dopo i colloqui che si terranno in Campania nel mese di gennaio 2019, gli educatori prescelti frequenteranno in Germania un primo corso di lingua B1 (con garanzia di vitto e alloggio in strutture dell’Internationaler Bund nonché dello stipendio di ingresso) per poi iniziare la vera e propria attività lavorativa nella struttura scolastica di destinazione con il contestuale conseguimento del livello di lingua tedesca B2 ed il definitivo inquadramento come “Educatore dell’infanzia riconosciuto” (stipendio lordo mensile non inferiore ai 2mila euro). I laureati in Scienze dell’educazione e formazione (anche triennale) interessati a questo progetto di lavoro in Germania – da far valere in futuro come esperienza professionale anche in un ipotetico rientro in Italia – potranno candidarsi inviando il proprio curriculum con foto in formato europeo + elenco degli esami sostenuti all’università al seguente indirizzo mail: educatori@germitalia.com – ulteriori informazioni al numero telefonico 081.0117975 negli orari di uffcio.

Requisiti di accesso minimi:

Laurea triennale in Scienze della Formazione o educazione e similari

N.B.: non è ammesso il diploma magistrale abilitante e il diploma psicopedagogico

Nello Giannantonio