News

Convocazioni per tecnici e infermieri, ma ci sono ancora posti

La direzione “Germitalia” ha inviato, a mezzo posta elettronica, le convocazioni ufficiali per chi si è candidato a sostenere i colloqui per l’assunzione a tempo indeterminato di infermieri e tecnici di radiologia in Germania.
Nello specifico, l’ospedale “Dritter Ordern” di Monaco sarà a Torre del Greco (provincia di Napoli) nelle giornate del 20 e 21 maggio per reclutare 3 tecnici di radiologia. Stesse figure professionali sono ricercate – e saranno selezionate nelle stesse date – anche destinazione lavorativa nelle città di Amburgo, Berlino e Dresda.
Al contempo, lo stesso “Dritter Ordern” ha aperto anche un nuovo bando per 8 infermieri (anche pediatrici) da assumere a tempo indeterminato presso la struttura ubicata al centro di Monaco. Anche in questo caso, i colloqui – con il supporto di interpreti – si terranno il 20 e 21 maggio a Torre del Greco.
Pur avendo inviato le convocazioni, la direzione “Germitalia” fa tuttavia sapere che ci sono ancora ultimi posti a disposizione di chi volesse candidarsi ai colloqui, sia in qualità di tecnico di radiologia che di infermiere (anche neo laureati o laureandi). C’è di più: al di là del bando aperto dal “Dritter Ordern”, anche altri giovani infermieri italiani che volessero andare a lavorare in Germania possono prenotare il colloquio nel mese di maggio: “Germitalia”, in collaborazione con l’Internationaler Bund di Stoccarda, metterà a loro disposizione un parallelo percorso, con la certezza di una futura occupazione presso strutture sanitarie della zona di Stoccarda, alla continua ricerca di personale.
Per candidarsi alle selezioni in programma nel mese di maggio basta compilare il form on line al link https://form.jotform.com/81405508902958 attraverso il portale ufficiale https://www.germitalia.com/.
Nello Giannantonio

Tagli alla sanità per non aumentare l’IVA! E mancano 76mila infermieri…

Lo spettro di nuovi tagli al settore sanitario italiano dovuti al ridimensionamento della crescita economica del Paese potrebbe essere più concreto della minaccia di un ulteriore aumento dell’Iva. Pochi giorni fa, a lanciare l’allarme è stata la Fondazione Gimbe (Gruppo Italiano per la Medicina Basata sulle Evidenze): “Numerose criticità politiche, economiche e tecniche rischiano di arenare la stipula del Patto per la Salute, a cui è legato l’aumento del finanziamento per la sanità” ha denunciato in una nota, reputando “poco realistici gli aumenti previsti dalla Legge di Bilancio per il 2020-2021”. Il Def 2019, a detta di Nino Cartabellotta, presidente della Fondazione Gimbe “ha certificato che gli aumenti del fabbisogno sanitario nazionale 2020-2021 sono utopistici, considerate le previsioni di aumento del Pil cui sono legati. Inoltre, con la clausola di salvaguardia, il blocco di 2 miliardi di spesa pubblica nel 2020 finirà inevitabilmente per aggredire la sanità pubblica”.

Di questo passo, utopistico pensare che si possano sbloccare in maniera significativa le assunzioni di personale nel comparto sanitario.

Al contempo, in occasione della celebrazione del primo maggio, anche la Federazione Nazionale Infermieri ha denunciato sulla propria pagina Facebbok: “In sanità i tagli al personale e la carenza di infermieri si traducono subito in disservizi e rischi per i cittadini e per gli stessi operatori. Necessaria, ora più che mai, una nuova stagione di assunzioni”. Ma intanto, come sottolinea il dottor Aceti, portavoce proprio della Federazione nazionale degli Ordini delle professioni infermieristiche, l’ulteriore vuoto d’organico creato da “quota 100” – con 76mila infermieri fuori dal Servizio Sanitario Nazionale – “andrà ad acuire i problemi di tenuta dei servizi nei confronti delle comunità”. Guarda l’intervista:
https://www.youtube.com/watch?v=CYeQ6WArfAw

La Germania che investe sugli italiani: il caso degli educatori

I datori di lavoro tedeschi dimostrano ancora una volta di investire sul personale italiano reclutato grazie ai progetti “Germitalia”. L’ultima testimonianza arriva dai 15 educatori per l’infanzia che furono selezionati per gli asili dell’Istituto Konzept (zona di Stoccarda) al termine delle selezioni che “Germitalia” organizzò a Torre del Greco (Napoli) per laureati in Scienze dell’educazione e formazione.

Come da progetto, i ragazzi italiani prescelti sono partiti per Stoccarda per frequentare un corso di lingua tedesca finanziato dal datore di lavoro, con garanzia di vitto e alloggio, prima di iniziare a lavorare come tirocinanti per un periodo che varia dai 12 ai 18 mesi (retribuzione mensile di circa 1.500 euro lordi) mentre, a conclusione del periodo formativo, il definitivo riconoscimento professionale conduce ad uno stipendio medio mensile di circa 3.300 euro mensili. Bene, il datore di lavoro – con grande sorpresa dei ragazzi stessi – ha deciso di “bruciare le tappe” per incentivarli e favorire una loro piena integrazione (senza che possano avvertire difficoltà economiche nella vita quotidiana in terra tedesca), elevando la retribuzione prevista durante il periodo di tirocinio già a 2.500 euro lordi mensili.

Dal loro canto, i ragazzi italiani hanno pubblicamente ringraziato (in foto il loro messaggio) la struttura scolastica e, di riflesso, “Germitalia” per l’opportunità concessa grazie al programma di assunzione portato in Italia.

“Siamo partiti con ansie e paure, ma l’obiettivo comune ci unisce e ci dà la forza per sentirci ciò che già siamo: cittadini europei”. Poi il passaggio sull’incentivo retributivo: “Le belle notizie non hanno tardato ad arrivare e i nostri datori di lavoro hanno deciso di investire maggiormente su di noi!”.

L’ennesima riprova della bontà e serietà dei programmi di assunzione targati “Germitalia”. Per consultare i bandi attualmente aperti: https://www.germitalia.com/

Nello Giannantonio

Tecnici di radiologia: altre opportunità in Germania

Ancora opportunità per i tecnici di radiologia che in Italia stentano a trovare occupazione.

L’azienda di consulenza internazionale “Germitalia” è infatti impegnata non solo in nuovi bandi per l’assunzione di infermieri in Germania a tempo indeterminato, ma nel mese di maggio selezionerà nuovamente anche tecnici dopo il successo dei colloqui precedenti, buon ultimi quelli organizzati a gennaio 2019. Non a caso, sarà ancora l’ospedale “Dritter Ordern” di Monaco ad inviare a Torre del Greco (provincia di Napoli) i propri direttori del personale nelle giornate del 20 e 21 maggio per reclutare altri 3 tecnici di radiologia.

Nelle stesse date saranno presenti a Torre del Greco anche i vertici di altre strutture sanitarie tedesche che ricercano sempre tecnici di radiologia, 3 con destinazione lavorativa nella città di Amburgo (www.conradia-hamburg.de), 2 per Berlino (www.conradia-berlin.de) ed altri 2 per Dresda (https://www.conradia-dresden.de). Per tutti, il contratto lavorativo sarà a tempo indeterminato.

Richiesta la laurea triennale in Tecnico di radiologia (graditi pure i laureandi ed ovviamente i neo laureati), mentre non sono necessarie precedenti esperienze lavorative. I colloqui avverranno col supporto di interpreti. Del resto, non è richiesta già la conoscenza del tedesco: il percorso di integrazione linguistica in Germania (gratuito e direttamente sul posto) come sempre caratterizzerà il progetto targato “Germitalia”, con l’appoggio sulle strutture dell’Internationaler Bund di Stoccarda, sede del primo corso B1 di tedesco con garanzia di vitto e alloggio per i giovani selezionati, i quali dovranno partire nella prima decade di luglio.

Per candidarsi alle selezioni in programma nel mese di maggio basta compilare il form on line al link https://form.jotform.com/81405508902958 attraverso il portale ufficiale https://www.germitalia.com/.

Nello Giannantonio

Pasqua amara al Sud: “bruciati” 4 mesi di assunzioni agevolate

“Regalo” di Pasqua dell’Anpal, l’Agenzia del Ministero del Lavoro, che – con la pubblicazione del decreto 178 del 19 aprile 2019, ha disciplinato l’atteso Incentivo Occupazione Sviluppo Sud, ma con una imprevista novità (sono sgravate solo le assunzioni effettuate tra il 1° maggio ed il 31 dicembre 2019), che ha gettato nello sconforto migliaia di datori di lavoro meridionali e la categoria dei consulenti del lavoro, la quale ora intende muoversi attraverso l’Ordine ed il sindacato Ancl per provare ad ottenere una rettifica del decreto che retroagisca l’efficacia del beneficio alle assunzioni effettuate sin dal 1° gennaio 2019.

L’agevolazione consiste in un anno di decontribuzione al Sud per assunzioni a tempo indeterminato di disoccupati di età compresa tra i 16 e 34 anni o di over 35 privi di impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi

Nei due anni precedenti, con analoga previsione contenuta nella relativa Legge di bilancio, i decreti Anpal e le circolari Inps – seppur non sempre tempestivi – avevano sempre dato al bonus Sud un effetto retroattivo al primo gennaio, consentendo così ai datori di inviare istanza all’Inps per ottenere lo sgravio anche relativamente ad assunzioni nel frattempo già effettuate. Ora, invece, il decreto 2019 restringe il campo alle sole assunzioni che interverranno da maggio a dicembre.

Nel frattempo, però, visto che anche sui media il governo aveva sbandierato a fine 2018 la “proroga” del bonus occupazionale al Sud, molti datori si sono sbilanciati in questi primi 4 mesi dell’anno operando già le assunzioni di lavoratori con i requisiti richiesti dalla norma ed aspettando con fiducia il decreto Anpal retroattivo. Invece ora, salvo dietrofront del Ministero, dovranno rassegnarsi a versare i contributi pieni anche per questi neo dipendenti, con stravolgimento dei budget sui costi del lavoro stimati per il 2019, specie nel caso di quelle aziende che hanno operato più assunzioni al Sud in questo inizio d’anno con la convinzione di ricadere nell’ambito di applicazione dell’incentivo occupazionale. Ambito che riguarda le assunzioni effettuate nelle regioni Abruzzo, Molise, Sardegna, Basilicata, Calabria, Campania, Puglia.

I lavoratori oggetto del beneficio non devono aver avuto, inoltre, un rapporto di lavoro negli ultimi 6 mesi con lo stesso datore che li assume richiedendo il beneficio.

Nello Giannantonio

Succede con “Germitalia”: assunzione prima della laurea!

Se in Italia la “battaglia” occupazionale – connotata spesso da un senso di sfiducia – inizia proprio a titolo di studio conseguito, per chi ha creduto nei progetti di “Germitalia”, finalizzati all’assunzione a tempo indeterminato presso strutture sanitarie tedesche, il lavoro può essere “prenotato” ancor prima della laurea…

E’, ad esempio, il caso di Melissa (nella foto), laureatasi lo scorso 13 aprile in ostetricia con la votazione di 110 e lode. Ma con un contratto di lavoro a tempo indeterminato praticamente già in tasca. La ragazza, da laureanda, aveva infatti sostenuto il colloquio con l’ospedale “Klinikum Esslingen” nel corso delle selezioni organizzate da “Germitalia” lo scorso 25 marzo in Campania e, già in quella sede, fu scelta dai direttori del personale arrivati dalla Germania. Il tempo di discutere la tesi e, il prossimo 9 maggio, partirà anche lei per Stoccarda insieme agli altri ragazzi italiani selezionati per frequentare, presso le strutture dell’Internationaler Bund di Stoccarda, il primo corso di lingua tedesca per il conseguimento del livello B1, primo atto del percorso di integrazione culturale e lavorativa.

Quello di Melissa è un esempio da seguire. Anche a neo laureati e laureandi sono infatti rivolte le prossime selezioni targate “Germitalia” ed in programma nel mese di maggio per infermieri (per lo più disposti a lavorare in reparti pediatrici) e tecnici di radiologia. Sono in tutto 30 le posizioni aperte in favore di infermieri (18 per gli ospedali della zona di Stoccarda e 12 per il “DritterOrdern” di  Monaco) e 8 in favore di tecnici di radiologia (3 a Monaco presso il “Dritten Order”, 3 per Amburgo, 2 con destinazione Berlino).

Per candidarsi alle selezioni in programma il 20 e 21 maggio ed inviare il proprio curriculum basta compilare il form on line al link https://form.jotform.com/81405508902958 attraverso il portale ufficiale https://www.germitalia.com/.

Nello Giannantonio

Infermieri, partite per la Germania e vi troviamo noi il lavoro!

Per il “Dritter Ordern” c’è uno specifico nuovo bando da 8 posti di lavoro a tempo indeterminato (la struttura del centro di Monaco ritorna in Italia a ricercare personale anche infermieristico dopo il successo del colloqui di gennaio 2019, tenuti sempre in provincia di Napoli in collaborazione con “Germitalia”). Ma per altri giovani infermieri italiani che abbiano semplicemente voglia di lavorare – e con un contratto più stabile e remunerativo -, oltre che motivazione ad affrontare l’esperienza tedesca, la direzione “Germitalia” mette a disposizione un altro parallelo percorso, con la certezza di una futura occupazione presso strutture sanitarie della zona di Stoccarda, alla continua ricerca di personale specializzato. In questo caso, sarà sufficiente partire con la giusta dote di flessibilità e con fiducia nel programma di inserimento lavorativo che verrà proposto, una volta che sarà stata acquisita dimestichezza con la lingua straniera.

Sia gli infermieri che si candideranno e saranno selezionati dal “Dritter Ordern” di Monaco (colloqui in programma a Torre del Greco il 20 e 21 maggio) che quelli che saranno invece reclutati nel “progetto pilota” proposto da “Germitalia” partiranno per Stoccarda intorno al 10 luglio per sostenere un primo corso di lingua tedesca, gratuito e con garanzia di vitto e alloggio. Con la specifica che il secondo gruppo non conoscerà da subito il nome del futuro datore di lavoro, ma avrà ugualmente la garanzia di una adeguata sistemazione lavorativa grazie alle continue offerte di lavoro in ambito infermieristico che intercetta sul posto l’Internationaler Bund di Stoccarda, consolidato partner in terra tedesca dei programmi di assunzione “Germitalia”.

Per candidarsi alle selezioni di maggio ed inviare il proprio curriculum basta compilare il form on line al link https://form.jotform.com/81405508902958 attraverso il portale ufficiale https://www.germitalia.com/.

Nello Giannantonio

Infermieri, si vota il nuovo Codice deontologico

In corso a Roma il Consiglio nazionale FNOPI che voterà articolo per articolo il nuovo Codice deontologico degli infermieri. La vera novità rispetto a tutti i codici deontologici precedenti e anche a quelli di molte altre professioni è che la FNOPI, in oltre un anno di consultazioni serrate, ha voluto seguire un iter complesso e trasparente: una commissione ha messo a punto inizialmente un testo che poi è andato alla consultazione pubblica on line degli infermieri per tornare di nuovo alla Commissione e agli Ordini che l’hanno riassemblato. Successivamente sono cominciate le consultazioni con giuristi, etici, bioetici, associazioni dei malati (praticamente tutte, riunite in gruppi per esaminare i vari articoli e fare proposte visto che il Codice serve nella loro ottica ai professionisti sì, ma anche alla tutela dei pazienti), rappresentanti ufficiali di tutte le religioni (cattolica, ebraica, islamica, buddista, shintoista ecc.). Infine un altro passaggio di messa a punto e limatura con i presidenti di Ordine e la Commissione incaricata della stesura del Codice e anche la presentazione al ministro della Salute, in quanto vigilante e organo di tutela della professione, ma anche dei pazienti.
Un documento ancora del tutto aperto a ulteriori proposte di tutti coloro che stanno prendendo ora parte al dibattito, in rappresentanza di tutti gli Ordini provinciali.

FONTE: FNOPI


Infermieri e tecnici: ancora lavoro in Germania

Ancora offerte di lavoro dalla Germania in campo sanitario. Mentre sbarcano a Stoccarda le 15 educatrici per l’infanzia selezionate lo scorso febbraio e preparano i bagagli anche infermieri, tecnici di radiologia ed ostetriche prescelti al termine degli ultimi colloqui tenutisi a fine marzo, un’altra ondata di selezioni (con contratto di lavoro a tempo indeterminato) è annunciata dalla direzione “Germitalia”.

Riguarda ancora una volta infermieri e tecnici di radiologia. Li ricerca l’ospedale “Dritter Ordern” di Monaco dopo il fresco successo del colloqui organizzati a gennaio 2019, sempre a Torre del Greco (provincia di Napoli) e sempre in collaborazione con “Germitalia”. 15 le nuove figure professionali ricercate in Italia tra infermieri, infermieri pediatrici e tecnici di radiologia. I colloqui, con alta probabilità, si terranno a Torre del Greco nelle giornate del 20 e 21 maggio. Nelle stesse date è attesa anche la riapertura di un altro bando per tecnici di radiologia (da 6 a 8), con destinazione lavorativa nella città di Amburgo (www.conradia-hamburg.de) e Berlino (www.conradia-berlin.de).

Richiesto il rispettivo titolo di studio universitario anche triennale (graditi pure i laureandi), mentre non sono necessarie precedenti esperienze lavorative così come la conoscenza del tedesco: come sempre, il percorso di inserimento linguistico sarà messo a disposizione, sul posto, grazie alla sinergia con la struttura dell’Internationaler Bund di Stoccarda e con il finanziamento del datore di lavoro.

Per candidarsi alle selezioni in programma a maggio basta compilare il form on line al link https://form.jotform.com/81405508902958 attraverso il portale ufficiale https://www.germitalia.com/.

I candidati che avranno inviato la propria candidatura riceveranno comunicazione via mail il bando di progetto completo di tutti i dettagli. I colloqui si terranno alla presenza dei direttori del personale degli ospedali che assumono, ma in lingua italiana e con l’affiancamento di un traduttore italo-tedesco.

Nello Giannantonio

Infermieri, tecnici, ostetriche, educatori: si parte per la Germania!

La valigia sul letto… non è quella di un lungo viaggio. I profili professionali selezionati dalle strutture tedesche (sanitarie e non) grazie a “Germitalia”, nel corso della prima ondata di selezioni del 2019, si apprestano a partire per la Germania ed iniziare il nuovo percorso che ha già come punto di partenza, e non di arrivo, un contratto di lavoro a tempo indeterminato.

Nelle giornate dell’8 e 9 aprile sono attese a Stoccarda le 15 educatrici per l’infanzia selezionate nel mese di febbraio: si prenderanno cura di bambini dai 6 mesi ai 6 anni di età presso gli asili dell’Istituto Konzept, nella zona della stessa Stoccarda. Città che sarà la sede di accoglienza anche di infermieri, tecnici di radiologia ed ostetriche prescelti al termine degli ultimi colloqui tenutisi a Torre del Greco dal 25 al 27 marzo. Dal 7 al 9 maggio saranno loro ad atterrare in terra tedesca per iniziare una nuova vita, non solo lavorativa.

Per tutti questi giovani italiani assunti in Germania inizierà la frequentazione di un primo corso di tedesco dalla durata di quattro mesi, finanziato dal rispettivo datore di lavoro, per il conseguimento del livello B1 di lingua, con garanzia di vitto e alloggio presso strutture dell’Internationaler Bund di Stoccarda, il consolidato partner dei programmi di assunzione “Germitalia”. Poi partirà la fase di inserimento lavorativo – già con percezione dello stipendio -, integrata da un secondo corso di lingua fino all’esame per il livello B2 di tedesco, ultima tappa prima del definitivo inquadramento contrattuale e relativo scatto retributivo, con stipendi ben più elevati di quelli italiani.

Nella foto un gruppo di infermieri italiani di recente assunto dal policlinico di Tubinga in compagnia del direttore del personale Basener

Nello Giannantonio

Previous Posts Next posts